Il gioco d’azzardo legale protetto dalle norme

norme sul gioco d'azzardo

Nell’audizione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli presso la Commissione Antimafia emergono due fatti importantissimi: il primo, che si conosce molto bene, è che nel mondo del gioco d’azzardo la criminalità si è inserita principalmente con l’usura e con il riciclaggio. Il secondo che il gioco legale è coinvolto in queste infiltrazioni veramente in modo marginale e questo è di grande soddisfazione per chi nel gioco pubblico crede, ha investito, paga le tasse e crea risorse. Il gioco lecito, nella persona dei concessionari del circuito legale, non risulta neppure coinvolto nella ormai famosa operazione “ Jamm Jamm” di Salerno, la più recente assunta alla ribalta giornalistica.

Vuol dire, quindi, che le norme vigenti in merito ai casino online vanno a proteggere la distribuzione lecita ed in particolare le norme che si occupano dei concessionari: l’Agenzia dei Monopoli applica le disposizioni relative alla documentazione antimafia, che si riferisce, quindi, anche ai soci dell’azienda ed ai direttori generali. Le sale Vlt, il bingo, i giochi online e le scommesse sono i segmenti più a rischio. Infatti, per quanto riguarda le Vlt la ricevuta d gioco non distingue tra vincite e puntate, ma l’Agenzia invece può distinguere questi importi. Qualche tempo addietro l’Agenzia si era resa disponibile a fornire, su richiesta delle Forze di Polizia, tutti i dati sulle puntate e sulle vincite: ora si cerca di essere in grado di segnalare le immissioni anomale di danaro a fronte di vincite irrisorie e questo per evitare il riciclaggio. In questa operazione si sta collaborando con Sogei.

Il gioco online secondo tumblr casino online è estremamente sotto controllo, le operazioni sono tracciate e sono seguite con strumenti da remoto. Invece, per le scommesse bisogna prestare attenzione alle quote anomale o “sull’alterazione” dello specifico evento sul quale vengono effettuate puntate molto elevate, ma gli stessi concessionari segnalano le anomalie che vengono rilevate. Nel segmento del bingo il rischio di infiltrazioni è ridotto, ad opera di piccoli evasori e si sta studiando di inserire telecamere per controllare le sale. Tutte strategie che vengono affiancate, come detto qualche riga più sopra, alle norme vigenti che formano una specie “di ombrello protettivo” per l’intero mondo del gioco.

Altro argomento da valutare, trattato anche da pinterset casino online, è quello relativo alla regolarizzazione dei Centri di Trasmissione Dati. Ci si riferisce in questo momento naturalmente al 2015 ed alla relativa Stabilità: si sono regolarizzati 2000 punti scommessa e sono 320 i punti che hanno chiesto di “sanarsi” in virtù della Stabilità di quest’anno. La situazione attuale è di circa 17 mila punti vendita, di cui più di 14 mila attivi: le gare che sono previste quest’anno rispecchiano un totale di 15 mila concessioni. Rimangono le norme relative alle Awp da remoto, argomento che ancora non è stato regolato ma che è stato abbondantemente previsto dalla Legge di Stabilità 2016. Il processo di sostituzione andrà controllato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ed anche seguito con attenzione. È una tematica alla quale si sta prestando estrema attenzione e che verrà disegnata da un decreto del Mef. Ultima “protezione del gioco lecito” la possibile introduzione della “tessera del giocatore”, che deve essere però valutata sulla base dell’eventuale impatto che si potrebbe avere sul circuito legale. Fare una valutazione è difficile, ma potrebbe essere una ulteriore protezione sia per il giocatore che proprio per il gioco lecito.

I commenti sono chiusi.